Investigazioni aziendali e licenziamento per giusta causa

Investigazioni aziendali e licenziamento per giusta causa

Sono sempre di più le imprese che scelgono le investigazioni aziendali per procedere al licenziamento per giusta causa di dipendenti infedeli. In base all’art. 2119 del Codice Civile esiste infatti la possibilità di recedere il contratto di lavoro a tempo indeterminato in tronco, quindi senza bisogno di preavviso. Affinché questo avvenga è però necessario che si verifichino particolari situazioni che rendono impossibile la prosecuzione del rapporto.I motivi all’origine del provvedimento devono essere oggettivi e gravi, tali da determinare la caduta del vincolo di fiducia tra titolare e dipendente.

 

Ecco alcune delle ragioni più diffuseche possono portare al licenziamento per giusta causa:

  • furti in azienda;
  • assenteismo e false timbrature;
  • simulazione di malattie e infortuni;
  • abusi dei permessi per assistenza della legge 104/92
  • condotta violenta sul luogo di lavoro;
  • diffusione illecita del know-how aziendale a vantaggio dei competitor.

 

 I VANTAGGI DELLE INVESTIGAZIONI AZIENDALI

Il sospetto, o la certezza della colpevolezza, non sono sufficienti per procedere al licenziamento per giusta causa del dipendente infedele. Ogni abuso deve essere accuratamente documentato, e sostenuto da prove inequivocabili e ammissibili in sede di giudizio. Le indagini sul personale sono la soluzione migliore per tutelare il patrimonio aziendale e mettersi al riparo da eventuali cause intentate dal dipendente infedele.

Al contrario delle investigazioni fai da te, che violando il diritto alla privacy potrebbero trasformarsi in un boomerang per l’impresa, il ricorso a un investigatore privato è uno strumento sicuro, efficace e risolutivo.Dopo un accurato processo di ascolto del titolare, e delle sue esigenze, l’investigatore privato progetta e realizza un’investigazione su misura, raccogliendo tutte le testimonianze e le evidenze della caduta del vincolo di fiducia. Al termine dell’indagine il datore di lavoro potrà contare su un dossier corredato di foto, video e altre testimonianze indispensabili per dimostrare la necessità del licenziamento per giusta causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *